Home Italy World Travel Nature Interview Culture Events Contact Admin
HOME
Actuality
Alsazia protagonista a Milano
Milano
Giunto alla sua quarta edizione l'evento Goût de France/Good France ha riscosso un notevole successo. A Palazzo Parigi Hotel & Grand SPA, il 21 marzo 2018, apoteosi del gusto. Un'ottima scelta di specialità alsaziane hanno deliziato gli ospiti della cena di gala. Una serata interamente dedicata alla regione Alsazia, alla sua bellezza, alla sua cultura, ai suoi raffinati prodotti

In Italia sono stati 47 i locali aderenti, da Nord a Sud. Dai grandi chef stellati ai bistrot, ai locali più tipici. Gout de France, la grande manifestazione che valorizza la cucina francese, voluta dal Ministero dell’Europa e degli Affari Esteri con lo Chef Alain Ducasse ha raccolto i consensi di un vasto pubblico.

Arrivata quest’anno alla quarta edizione ha visto la partecipazione di 152 Paesi con ben 3300 ristoranti che tutti insieme, il primo giorno di primavera, hanno proposto un menù "alla francese".
Come sostiene Alain Ducasse: "parlare di cucina francese, è parlare di gioia di vivere, di leggerezza, di ottimismo e di piacere, delle idee centrali per l’immagine della destinazione Francia". La gastronomia, come il savoir-faire, è una delle chiavi del successo della destinazione Francia all'estero.

Focus particolare su Milano, città in cui è stata organizzata una cena di gala a inviti a Palazzo Parigi Hotel & Grand SPA. Ospite d’onore la regione dell’Alsazia, protagonista con lo chef Nicolas Stamm, 2 stelle Michelin del ristorante La Fourchette des Ducs di Obernai e con i grandi vini di una regione vinicola per eccellenza. Lo chef Stamm, votato alla creatività e al territorio, ha creato insieme allo chef di Palazzo Parigi Hotel & Grand SPA, Ferdinando Martinotti, una sontuosa cena francese a quattro mani per 120 ospiti.
Nel menù, un trionfo della gastronomia alsaziana d’eccellenza, con la Terrina di Foie Gras dell’Alsazia, il Luccioperca con il cavolo alla choucroute d’Alsazia, Ganascino di vitello, zucca e bottaggio di verza, una selezione di formaggi alsaziani e dessert alla nocciola e alle mandorle. Il tutto accompagnato dai grandi vini d’Alsazia, a cominciare da un brindisi con la Grande Cuvée – Maison Cattin per passare al Pinot Gris Alsace Grand cru Spiegel 2015 del Domaine Schlumberger – Guebwiller quindi un Riesling Alsace Grand Cru Saering 2015 sempre del Domaine Schlumberger – Guebwiller, poi un italianissimo Dolcetto d’Alba DOC Munfrina – Pelissero 2016 con il piatto di carne, seguito da un Brut Cattin Rosé – Maison Cattin e infine il Digestivo della distilleria Massenez

Sempre nel milanese, da segnalare il successo di Davide Oldani, chef stellato del D’O a Cornaredo, che ha riproposto in versione “all’italiana” la leggendaria “Soupe du président VGE” creata da Bocuse per il presidente Valéry Giscard d’Estaing e di Torino, con ben 9 ristoranti aderenti, un record nazionale, fra cui lo storico Del Cambio con lo chef stellato Matteo Baronetto e Piano35 del Grattacielo Intesa SanPaolo di Renzo Piano, che ha deciso di estendere la celebrazione della Francia del gusto a 3 giorni, il 19,20 e 21 marzo: il 19 con una cena a 4 mani , protagonisti Fabio Macrì e lo chef stellato Eric Sapet della Petite Maison di Cucuron; quindi il 20 al Lounge Bar Piano35 con le ostriche abbinate a tre cocktail ‘di ispirazione francese’ creati dal celebrato barman Mirko Turconi, infine il 21 con la cena Goût de France, in menù fra gli altri piatti il torcione di foie gras con mele all’Armagnac, il petto d’anatra, e l’ ile flottante per dessert.

Nella foto i Kuglof, un dolce tipico alsaziano fotografati da Andrea Ranzi


it.france.fr